Site logo

architettura - restauro - riqualificazione energetica - termografia

Questo sito usa cookie tecnici depositati sul vostro computer per consentire analisi statistiche in forma aggregata. Questi cookies sono per noi fondamentali per il corretto funzionamento e il mioglioramento del sito poiché ci consentono di verificarne l'utilizzo. Per saperne di più vedi l’informativa.
La termografia è una speciale tecnica di controllo non distruttivo (PND) impiegata per la diagnosi del degrado edilizio e impiantistico.
Con l’uso di una termocamera è possibile misurare e rappresentare la radiazione infrarossa (IR) emessa da un oggetto. La radiazione è una funzione della temperatura della superficie di un oggetto e la termocamera è in grado di calcolare e visualizzare tale temperatura rappresentandola con una fotografia all’infrarosso in cui si evidenziano le variazioni di temperatura attraverso una scala colorimetrica.
Le proprietà termiche e superficiali, lo stato di conservazione e la presenza di acqua modificano la conducibilità e la massa termica di un materiale. Un’alterazione della temperatura superficiale del materiale da costruzione può ad esempio essere causata del raffreddamento per evaporazione.
Generalmente, se su una parete si individuano differenze di temperatura è possibile che siano presenti anomalie o fenomeni di degrado in atto sull’edificio o sull’impianto tecnologico ispezionato.
Accertata la presenza di una alterazione termica nell’oggetto osservato mediante termografia è buona norma procedere ad una seconda verifica con l’impiego di un’igrometro che misurare il grado di umidità dei materiali.


I vantaggi dell'indagine termografica
Prerogativa principale dell’indagine termografica è quella di essere una prova non distruttiva e non invasiva: è possibile ripetere più volte nel tempo le prove senza danneggiare in alcuna maniera le strutture.
Inoltre, la
rapidità dell’analisi permette di analizzare in breve tempo ampie superfici.
Non vi è necessità di interrompere le attività che normalmente si svolgono in un edificio.

Gli evidenti e conseguenti
beneficii economici:
  • ricognizione preventiva delle strutture consente di pianificare in caso di restauro/ristrutturazione interventi puntuali e mirati riducendo l’insorgere di lavorazioni impreviste;
  • progetti di riqualificazione energetica con interventi mirati di coibentazione nei punti dove si è accertata la presenza di dispersioni termiche;
  • progetti di risanamento di murature in cui siano presenti fenomeni di infiltrazioni di acqua;
  • riparazione degli impianti idrici e termici circoscrivendo l'intervento alla sola area guasta.
© 2013 - Marco Curato - partita iva 03347360715 - Contatti